come curare le piante con metodi naturali

Come difendere le piante con metodi naturali

Contenuto dell'articolo

Curare le nostre piante è sicuramente un qualcosa di molto bello e appagante al contempo stesso. Infatti sono molti i modi in cui possiamo prenderci cura delle nostre piante durante l’anno.

Purtroppo a volte può accadere che nonostante sottoponiamo le nostre piante a continue cure e trattamenti, i parassiti possono ugualmente danneggiarle. Allora cosa possiamo fare per evitare che accada questo?

Qui di seguito un semplice e breve vademecum per diventare dei perfetti bio-giardinieri.

Ecco cosa fare

Esistono in natura moltissimi rimedi naturali davvero efficaci se somministrati adeguatamente, e tra l’altro cose possono essere preparati tranquillamente anche a casa. Il vantaggio dei rimedi naturali è che non presentano controindicazioni a differenza dei preparati chimici che si trovano in commercio.

Detto questo ecco una prima ricetta davero molto utile per difendere le nostre amate piante dai tanti temuti parassiti:

La prima cosa da fare è quella di mettere all’interno di una pentola dell’acqua fredda, 2 spicchi d’aglio e un po’ di peperoncino. Attenzione, l’aglio deve essere privato dalla buccia. Una volta che l’acqua viene portata a bollore, lasciare l’infuso sul fuoco per altri 15 minuti al massimo, in modo tale che l’infuso diventi ancora più concentrato e tutte le sostanze si liberino all’interno dell’acqua.

Una volta che il nostro infuso è pronto, prendiamo un colino preferibilmente a maglie strette e iniziamo a filtrare l’intriso. A questo punto aggiungiamo un cucchiaio di olio di Neem e qualche goccia di olio essenziale al bergamotto o in alternativa al limone e iniziamo a mantecare il tutto con un cucchiaio di legno.

Fatta questa prima procedura, possiamo versare l’infuso nello spruzzino e spruzzarlo direttamente sulle foglie delle piante. Essendo un trattamento prettamente naturale senza l’aggiunta di additivi chimici possiamo utilizzarlo anche a giorni alterni.

Un altro buon rimedio naturale per difendere le nostre piante da parassiti è l’infuso a base di foglie di ortica e di pomodoro. La procedura è simile a quella precedente. Prendiamo le foglie di ortica e quelle del pomodoro laviamole per bene sotto l’acqua corrente in maniera tale da eliminare ogni residuo di terra e successivamente mettiamole in una pentola piena d’acqua. Portiamo l’infuso a bollore e lasciamo la pentola ancora un po’ sul fuoco per altri 15 minuti.

In seguito filtriamo il tutto in una ciotola utilizzando sempre un colino a maglie strette. Una volta che il nostro infuso si sarà raffreddato possiamo versarlo nello spruzzino e spruzzarlo direttamente sulle foglie.

Il decotto

Ma oltre all’infuso, anche il decotto può essere un altro buon espediente. Si ottiene mettendo i vegetali a macerare in acqua fredda per 36 ore al massimo.In seguito si scalda il tutto a fuoco dolce per almeno mezz’ora e successivamente si filtra e si vaporizza con un apposito spruzzino. Il decotto più famoso è sicuramente quello di Noci di sapone facilmente reperibile in erboristeria.

Se invece vogliamo prepararlo in caso dobbiamo stare attenti che la soluzione non diventi troppo densa altrimenti non uscirà dallo spruzzino. Eventualmente possiamo aggiungere al composto un po’ di acqua in modo tale da renderla nebulizzabile. Questo preparato ha un alto potere antiparassitario e possiamo spruzzarlo anche ogni giorno sulle nostre piante finchè i parassiti non scompariranno del tutto.

Come potete constatare in natura esistono diversi rimedi naturali che possono davvero essere molto efficaci se usati regolarmente.

A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *