Come sfruttare al meglio le proprietà del limone

Contenuto dell'articolo

Tutte le donne sanno che il limone ha molte proprietà benefiche. Infatti questo agrume viene impiegato non solo per insaporire le pietanze, ma può essere utilizzato anche nel campo della cosmesi e della bellezza.

La sua buccia contiene molte proprietà curative e possono essere usate in maniera molto semplice.

Ecco come sfruttare al massimo le proprietà del limone

Il limone è noto per il suo alto contenuto di acido citrico fondamentale per il ricambio cellulare, e di antiossidanti. Oltretutto questo agrume è ricco anche di potassio, sodio e vitamine, in particolare di quelle dei gruppi A,B, e C.

Per quanto riguarda la buccia invece, essa è ricca di flavonoidi e di oli essenziali. Grazie ai suoi principi attivi la scorza è dotata di proprietà antisettiche e antibiotiche. Infatti è possibile utilizzare questo ingrediente sulla cute ferita, irritata o affetta da reumatismi. In aggiunta è ideale per combattere il mal di gola.

Per quanto riguardano invece i trattamenti di bellezza, il limone può essere impiegato come rimedio naturale per risolvere i vari inestetismi cutanei.

Trattamenti di bellezza con il limone

In commercio si trovano moltissime creme avente come ingrediente principale il limone, ma generalmente si tratta di un ingrediente creato in laboratorio in maniera artificiale, e il risultato che si ottiene è davvero mediocre rispetto ad una crema fai da te.

Il limone è considerato per molti un efficace rimedio naturale utile per combattere diversi inestetisti della pelle. Vediamoli insieme:

  • pelle grassa: dopo aver deterso delicatamente il viso, utilizzare un dischetto di cotone imbevuto a sua volta di succo di limone. Lasciare asciugare per una ventina di minuti e in seguito mettere la crema giornaliera
  • rughe: è consigliabile a tale riguardo lavare il viso due volte alla settimana con il succo di limone. Con il tempo la pelle apparirà morbida e liscia come non mai grazie all’alto contenuto di flavonoidi e vitamine presenti
  • macchie cutanee e lentiggini: per poterle schiarire applicare con un dischetto imbevuto di succo di limone e sale sulle lentiggini o sulle macchie cutanee
  • denti ingialliti:  lavare i denti con il succo di limone una volta alla settimana e il risultato sarà sorprendente!

Come si può denotare, i benefici che il limone può apportare sono davvero numerosi.

Ma per chi è amante di questo agrume, è possibile coltivarlo in vaso direttamente sul balcone di casa propria. La procedura è molto semplice e in aggiunta le cure che occorrono per poterlo fare crescere sano e vigoroso non sono poi così tante.

Ecco come coltivare i limoni in vaso

Innanzitutto bisogna riempire il vaso di terriccio e in seguito interrare il seme. A questo punto non resta che innaffiare regolarmente la pianta finchè non germoglia. Ma a seconda della temperatura esterna, il periodo di germinazione varia dalle 4 alle 6 settimane circa.

Bisogna anche effettuare una buona concimazione in maniera tale che la pianta cresca sana e forte.

Una volta che la piantina sarà cresciuta è possibile rinvasarla. Il periodo ideale per procedere al rinvaso è quello compreso tra la fine di maggio e l’inizio di giugno. Questo piccolo accorgimento è di vitale importanza per la pianta stessa, poichè permetterà di sviluppare meglio le radici e ottenere quindi più frutti.

A presto!

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *