Home » Coltivazione indoor » Piante officinali da coltivare in appartamento

Piante officinali da coltivare in appartamento

Contenuto dell'articolo

Le piante officinali sono piante dalle proprietà curative e benfiche. Fin dall’antichità i popoli avevano capito come le piante in questione potessero rappresentare una fonte curativa molto importante.

Ma cosa sono queste piante officinali?

Vengono denominate piante officinali quelle piante che contengono sostanze attive. Da esse possono essere ricavati estratti differenti come ad esempio, tinture alcoliche, oli essenziali e estratti secchi racchiusi in capsule.

Mentre con radici, foglie e fiori possono essere preparate dei buon infusi o decotti.

Ma è possibile coltivare le piante officinali in casa?

La risposta è affermativa… è possibile coltivare le piante officinali in appartamento, perchè la maggior parte di esse si adatta perfettamente al vaso. L’unica accortezza che si deve avere è il clima che si crea in casa, soprattutto se ci sono sbalzi termici importanti.

In casa dunque è possibile coltivare svariate piante officinali. Vediamoli insieme quali sono le più adatte:

  • Aloe vera: si tratta di una pianta grassa caratterizzata da foglie verdissime. Da millenni questo vegetale è conosciuto per le sue proprietà benefiche e curative. Infatti si può utilizzare per curare diverse malattie e disturbi, il primo di tutti le scottature. Ma è utile anche contro le ustioni, problemi digestivi, gastrite e via dicendo.. Per avere sempre foglie verdi bisogna posizionarla in una zona della casa soleggiata. Per quanto riguarda l’innaffiatura è importante irrigarla con una certa frequenza durante la stagione estiva.
  • La malva: è una delle piante officinali più facili da coltivare perchè si adatta ad ogni tipo di terreno. Anche in questo caso ha bisogno di sole e di irrigazione continua. I fiori e le foglie di malva sono eccellenti per realizzare infusi o tisane emollienti, con proprietà lenitive e balsamiche.
  • La calendula: si tratta di ua pianta dai mille benefici. Anche in questo caso non è difficile da coltivare poichè non necessita di cure particolari. Questo vegetale si può coltivare partendo dal seme oppure basta acquistare la pianta direttamente dal fioraio. Necessita di molto sole e di un terreno leggero, anche se si adatta molto bene anche ad altri tipi di terreno.
  • La lavanda: è una delle piante officinali più belle. Si può coltivare in quasi tutti i terreni ma predilige i suoli calcarei purchè siano ben drenati. Non va irrigata molto spesso. Possiede proprietà sedative ed antisettiche per le vie respiratorie e urinarie. I fiori possono essere utilizzati per preparare delle buone tisane balsamiche e lenitive.
  • La melissa: anche questo vegetale si coltiva facilmente poichè non ha bisogno di cure particolari. Grazie alal sua robustezza può crescere n qualsiasi tipo di suolo. Se si vuole ottenere una pianta rigogliosa, in questo caso è consigliabile posizionarla in un luogo ombreggiato e in un terreno leggero. Va coltivata in primavera e va irrigata in maniera regolare senza però esagerare.
  • La menta piperita: non produce semi, quindi se si vuole coltivarla è necessario acquistarla  e metterla in vaso. L’esposizione cambia in base al tipo di clima. Infatti nelle zone più calde è consigliabile posizionarla a mezz’ombra, mentre nelle aree più fredde va collocata in un punto soleggiato. Infine il vegetale in questione non va innaffiato troppo.

A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *