Home » Erboristeria » Proprietà e benefici della malva

Proprietà e benefici della malva

Contenuto dell'articolo

La malva è una pianta medicinale usata in tempi remoti dai nostri antenati per curare diversi disturbi.

Da un punto di vista botanico, la malva appartiene alla famiglia della Malvaceae ed è un vegetale che si trova soprattutto nei giardini e nei prati ed è caratterizzata da fiori di colore violaceo. Sono proprio i fiori ad essere maggiormente utilizzati per curare diversi disturbi.

In queste infiorescenze sono presenti alcune sostanze ben specifiche come le mucillagini e le pectine, grazie alle quali fanno della malva un ottimo antinfiammatorio.

Malva: proprietà curative

Vediamo insieme a cosa serve questa pianta e come utilizzare al meglio le sue proprietà curative e cosmetiche.

Ma prima di illustrare specificatamente le sue proprietà è doveroso sottolineare che il suo utilizzo non deve per nessuna ragione sostituirsi ai farmaci prescritti dal proprio medico di fiducia, poichè omeopatia e fitoterapia possono solamente coadiuvare la terapia farmacologica.

Detto questo, ecco qui di seguito i benefici che si possono ottenere grazie alla malva:

  • per chi soffre di stitichezza: la malva può rivelarsi un’ottima soluzione. Infatti grazie alle mucillagini presenti, le feci tendono ad ammorbidirsi e ne favoriscono la fuoriuscita in modo molto dolce, tanto che questo lassativo è altamente consigliato anche durante la gravidanza. Per preparare una buona tisana procedere in questo modo: basta mettere in 250 ml di acqua calda 1 cucchiaino di semi di lino e 10 gr di foglie e fiori di malva. La tisana va bevuta esclusivamente a stomaco vuoto  prima della colazione
  • per chi soffre di emorroidi: l’infuso a base di malva può essere un ottimo espediente. Per ottenere dei buoni risultati procedere nella seguente maniera: mettere in un pentolino 50 gr. di malva in un litro di acqua e portare ad ebollizione per circa un minuto. In seguito lasciare riposare il tè per 15 minuti e poi filtrare il tutto con un colino possibilmente a maglie strette. E’ consigliabile berne tre tazze al giorno lontano dai pasti
  • per chi ha disturbi all’apparato respiratorio è sicuramente un buon aiuto. Grazie alle proprietà dei principi attivi presenti, la malva calma non solo l’infiammazione dell’apparato respiratorio ma al contempo stesso ne facilita l’espulsione del catarro.

Proprietà cosmetiche

Oltre alle proprietà curative, la malva possiede anche proprietà cosmetiche di grande rilevanza. Infatti essa viene utilizzata come ingrediente base per la preparazione di lozioni doposole, creme idratanti, e tanti altri prodotti per la cura della persona.

Con la malva si possono preparare anche dentifrici o collutori per l’igiene orale, e a detta di molti questa pianta è davvero miracolosa!

Erroneamente a quanti molti pensano, la malva non presenta effetti collaterali. Per tale ragione può essere assunta anche durante il periodo della gestazione per lenire non solo la cistite ma anche per combattere la tanta temuta stitichezza.

Ma questa pianta selvatica può essere usata non solo per scopi terapeutici ma anche in cucina per dare un sapore in più alle pietanze.  Infatti può essere aggiunta cruda all’insalata, oppure cotta in vari piatti.

Se non si dispone di una pianta di malva nel proprio giardino, si può tranquillamente reperire  nelle erboristerie o in farmacia.

A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *