Home » Orto » Come piantare le zucchine in un orto domestico

Come piantare le zucchine in un orto domestico

Contenuto dell'articolo

Come piantare le zucchine: in questo articolo vogliamo fornirti una breve guida alla coltivazione di uno degli ortaggi più amati e allo stesso tempo semplici da gestire anche in un piccolo orto domestico se non addirittura in un vaso. La coltivazione delle zucchine infatti non richiede un lavoro particolare, ma è sufficiente seguire alcune facili indicazioni.

Quando le piante della zucchina sono ben sviluppate si può proseguire con la messa in terra, avendo cura di scegliere un terreno ben lavorato e particolarmente ricco di materia organica. Il terreno deve essere vangato in maniera da non presentare erbacce.

Come piantare le zucchine: dall’interramento alla raccolta

Le piantine vanno interrate per 5 o 6 cm e distanziate tra loro di circa 50 o 60 cm. Le varietà particolarmente vegetative dovranno osservare distanze ancora maggiori, di circa 1 metro l’una dall’altra. Le piante vanno preferibilmente disposte a filari per facilitare il raccolto. I filari vanno distanziati tra loro di circa 1 metro e mezzo.

Durante la crescita è bene nutrire il terreno con macerato d’ortica ma per le varietà striscianti bisogna preparare una grata per legare i fusti durante la crescita. Se si segue tale modalità (dipende dal seme che si è scelto) si parla di coltivazione verticale.

L’irrigazione della pianta delle zucchine deve essere sempre abbondante per evitare la prevalenza di fiori maschili sterili. È importante altresì non bagnare le foglie perché si potrebbe agevolare l’insorgenza di malattie. In estate le piante di zucchina possono essere innaffiate tutti i giorni evitando di farlo nelle ore più calde e dirigendo il getto in maniera che cada lento ma diretto sulla terra.

Una delle malattie che colpiscono spesso la pianta della zucchina è l’oidio che si riconosce dalle macchie chiare sulla pagina inferiore delle foglie. A scopo preventivo le piante possono essere trattate con un infuso di aglio.

Il clima ideale della zucchina è mite insieme ad una collocazione soleggiata e areata. Il raccolto sia delle zucchine che dei fiori dura tutta l’estate e si può protrarre fino alla prima metà dell’autunno. La zucchina si può raccogliere prima che il fiore si schiuda completamente, indicativamente quando la lunghezza del frutto raggiunge 15 o 20 cm.

Semina perfetta: quando e come piantare le zucchine

Per quanto riguarda la semina è sufficiente un terriccio universale, un concime organico minerale e dei vasi che vanno riempiti per tre quarti, posizionando un seme al centro senza pressare. A questo punto è necessario giungere un po’ di concime organico e coprire con altra terra. Per finire è bene irrigare delicatamente con acqua a temperatura ambiente.

Il consiglio è quello di seminare tra febbraio e luglio le varietà precoci che sono le più indicate per la coltivazione in casa.

Grazie alle varietà precoci infatti chi semina a febbraio (preferibilmente con luna crescente) raccoglie a partire da maggio per tutta l’estate.

Per coltivare la zucchina in un vaso si può scegliere una varietà più compatta ma molto produttiva, la varietà president. Si tratta di un tipo di seme semplice da reperire nei consorzi agrari ma può essere acquistato anche on-line.

Non tutti ne sono al corrente ma anche la pianta della zucchina necessita di essere potata. Si tratta delle varietà rampicanti cioè quelle che vengono sfruttate per la coltivazione in verticale. In questo caso, bisogna attendere che la pianta abbia prodotto almeno quattro o cinque foglie per poi cimarla in maniera che produca tre o quattro getti laterali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *