Home » Giardino » Come scegliere la serra per l’orto o il giardino

Come scegliere la serra per l’orto o il giardino

Contenuto dell'articolo

Se hai spazio disponibile per costruire una serra, questa guida fa sicuramente al caso tuo perché ti fornirà una panoramica su materiali, collocazioni e dimensioni da conoscere prima di iniziare la costruzione vera e propria.

La serra è un ambiente artificiale che crea le condizioni ottimali per la crescita di alcune piante in ogni stagione dell’anno rispetto al classico appartamento o al giardino; la serra consente di dedicarsi al giardinaggio in qualsiasi momento e in qualsiasi stagione senza dover tener conto del clima.

L’effetto serra, il riscaldamento grazie alle piante

Inoltre grazie alla serra si possono ottenere dei prodotti da orto anche fuori dai mesi e ovviamente proteggere dal gelo le piante più delicate.
La luce e il calore del sole vengono trattenuti più a lungo in un ambiente protetto: le piante usano il 5% della radiazione solare per la fotosintesi mentre il 95% va a creare il cosiddetto effetto serra che genera il riscaldamento dell’ambiente e che quindi mantiene i del sistema caldo.

Questa forma di riscaldamento trova il suo limite nelle dispersioni energetiche che possono essere dovute a una forte escursione termica rispetto all’ambiente esterno alla serra oppure ad una struttura non perfettamente sigillata. Ad ogni modo questo calore deve essere mitigato per evitare di raggiungere picchi eccessivi di temperatura, lasciando ad esempio arieggiare l’ambiente periodicamente.

Tipologie di serre

Possiamo distinguere varie forme di serre a seconda della architettura che le caratterizza:
la serra ad una falda si appoggia ad una parete della casa con esposizione verso sud-ovest. Il muro consente di ridurre le perdite e rendere la struttua più stabile verso le intemperie, più facile da riscaldare nonché più economica.

La serra a due falde consente di far passare più luce ma soffre maggiormente di dispersioni termiche ed il vento potrebbe metterne a rischio la stabilità, nonostante l’opportuna presenza di elementi appositamente realizzati per rinforzare la costruzione.
La serra a tunnel è utilizzata per coprire gli orti risultando estremamente semplice da smontare e rimontare grazie al telaio in acciaio legato ad arco su cui è montata e che di solito è realizzato in polietilene.

Le misure, i materiali e la collocazione di una serra

Per quanto riguarda le dimensioni, il corridoio dovrebbe oscillare intorno ai 35 m mentre la lunghezza tra gli 8 e i 10; per quanto riguarda l’altezza, onde evitare eccessive dispersioni di calore e di energia, meglio non superare i 2 m e mezzo o 3 nel punto più alto.

La serra può essere posizionata su una parete della casa oppure in giardino ma in pieno sole, lontana dagli alberi e dalle siepi che potrebbero fornire ombre non desiderate: in tal caso l’orientamento da preferire è quello da est a ovest che consente anche nei periodi in cui arriva meno luce di ricevere tutta quella disponibile grazie alla trasparenza della struttura.

I materiali della struttura possono essere scelti tra legno, acciaio, alluminio, ferro e plastica; per quanto riguarda la copertura, il vetro risulta la scelta più costosa, pesante e fragile ma con il vantaggio di garantire il miglior isolamento termico e la totale trasparenza. I materiali plastici sono meno trasparenti soprattutto con il passare del tempo, e tendono a rigarsi e ad usarsi più facilmente ma riducono i costi della struttura portante risultando più leggeri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *