Come curare l’orto in estate

L’orto è un’ottima soluzione per avere verdura genuina ed economica sempre a disposizione senza doversi recare più volte alla settimana al supermercato. Sicuramente realizzare un orto non è molto facile come in apparenza potrebbe sembrare, tuttavia con un pizzico di buona volontà e seguendo i suggerimenti che andrò ad illustrare qui di seguito, le soddisfazioni non tarderanno ad arrivare.

Naturalmente per poter ottenere dei buoni risultati occorre tanta pazienza, molta costanza e una forte passione per la terra. Detto questo ecco come curare l’orto in estate:

La prima cosa da fare è quella di individuare una zona ben esposta al sole ma riparata dai venti soprattutto nella stagione invernale. Inoltre lo spazio necessario per l’orto dipende soprattutto dalle vostre esigenze. Ad esempio per soddisfare le esigenze di una famiglia composta da 4 persone, 40 metri quadri di terreno sono sufficienti.

Per facilitare la crescita delle piante occorre che la terra sia friabile e morbida. Se ci sono animali domestici che abitano nel giardino è consigliabile recintare l’orto, altrimenti i risultati non saranno quelli sperati.

Quali sono gli ortaggi principali che crescono in estate?

I principali ortaggi che crescono in estate sono: le zucchine, i fagioli, i fagiolini, le melanzane, i cetrioli, i peperoni, i pomodori, l’anguria. Questi ortaggi appena elencati amano il caldo e il calore del sole, mentre non tollerano il freddo.

Queste verdure vanno seminate quando la temperatura comincia ad essere mite e il terreno inizia a scaldarsi con il sole. Ma non solo gli ortaggi si possono coltivare durante la stagione estiva, ci sono anche le piante aromatiche e le erbe alimentari che possono recare vantaggi.

Per poter ottenere dei buoni frutti è necessario fertilizzare il terreno. Le nemiche più frequenti sono le erbacce. Se si vuole evitare di usare pesticidi o altri composti chimici, la soluzione ideale rimane la lotta contro di esse.

Fertilizzare il terreno

Per rendere il terreno ancora più fertile consiglio di utilizzare il compost. In pratica in alcuni comuni vengono consegnati a domicilio dei contenitori dove gettare i rifiuti organici. Infatti dopo poco tempo si otterrà un degradamento naturale dei rifiuti e si potranno utilizzare. Mescolandoli al terreno le verdure si alimenteranno..Ma questa operazione va fatta solrtanto una volta al mese.

Un altro accorgimento da tenere in considerazione è il seguente: Se le erbacce rimangono di dimensioni contenute allora non è il caso di allarmarsi, ma se iniziano ad invadere gli ortaggi allora in questo caso dovete intervenire tempestivamente.

Il sole sicuramente fe bene alle piante, ma le radiazioni troppo forti possono danneggiare seriamente la pianta stessa. Il mio consiglio al riguardo è quello di utilizzare dei teli nei mesi più caldi e bagnare regolarmente i terreni con le apposite irrigazioni.

Ricordate: il terreno deve essere sempre umido e non bagnato. Ciò causerebbe la rottura delle verdure. L’ideale è innaffiare il terreno 2 volte al giorno: il mattino presto e la sera dopo il tramonto.

Piante estive come i fagioli e i pomodori hanno bisogno di essere aiutati nella rescita con il collocamento di paletti o di canne vicino alla radice. In tal modo avranno l’opportunità di arrampicarsi e di conseguenza fare frutti abbondanti.

A presto!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *