Come difendere l’orto dalle formiche

Una delle tante preoccupazioni che attanagliano molte persone è la difesa del proprio orto o giardino da formiche, infidi insetti che si nascondono dietro l’angolo più remoto del raccolto. Purtroppo le formiche sono in grado di arrecare danni molto gravi alla propria coltura.

Infatti sono in grado di rubare i semi da poco piantati, di rodere le piante più giovani e soprattutto di portare all’interno dei propri raccolti gli afidi, che le formiche proteggono con tanto amore.

Ma allora cosa si può fare a tale riguardo? Esistono alcuni accorgimenti che se presi in considerazione possono apportare dei benefici alle proprie colture. Vediamoli insieme quali sono.

Accorgimenti per difendere l’orto dalle formiche

Un intervento fondamentale è senza ombra di dubbio la potatura bassa della chioma degli alberi e delle piantine in generale. Questo piccolo accorgimento fa si che i rami evitino di toccare il suolo o si tocchino tra pianta e pianta ad esempio.

Senza dover necessariamente ricorrere a ritrovati chimici, dannosi per l’ecosistema dell’orto e per la salute qualora si ingerissero alimenti non perfettamente lavati, esistono in natura dei rimedi prettamente naturali in grado di allontanare le formiche dalle proprie colture.

Le formiche sono degli insetti molto intelligenti e pertanto proprio come noi, non gradiscono certi tipi di odori e quindi tendono ad allontanarsi. Tra questi c’è senza ombra di dubbio l’aceto di mele o di uva. Preparare una bottiglietta di 50 ml e mettere metà acqua e metà aceto. Cospargere di questa soluzione le piante e il terreno.In questa maniera verrà a formarsi una sorta di barriera invisibile, un confine grazie al quale le formiche si guarderanno bene nell’oltrepassare.

Un altro espediente efficace potrebbe essere quello di cospargere il terreno con del borotalco, poichè nel momento in cui le formiche cercheranno di oltrepassarlo si disidrateranno. Ma in alternativa al borotalco si possono stendere intorno alle piante anche dei limoni marci.

Anche il sale potrebbe essere una buona soluzione, però questo espediente non disidraterebbe soltanto le formiche ma anche il terreno in se, quindi sarebbe meglio evitare questo accorgimento.

Ma la cucina è ricca di aromi, di farine non graditi dalle formiche. Fra queste ci sono anche la cannella o il pepe nero. Grazie al loro aroma molto intenso tende ad allontanare le formiche. Per l’orto è consigliabile creare delle piccole strisce di granelli di pepe e cannella da collocarle a pochi cm dalle piante. Mentre per i fiori in vaso è consigliabile creare uno strato sottile di polvere ricavata da questi due elementi realizzabili frullando gli ingredienti citati precedentemente.

Per sbarazzarsi definitivamente delle formiche ecco come procedere

Chi volesse sbarazzarsi delle formiche una volta per sempre, basta preparare una pastella di mais. Per chi non lo sa, le formiche vanno ghiotte per il mais, ma questo alimento è per loro un vero killer: una volta ingerito si gonfia nello stomaco e a distanza di qualche giorno uccide l’insetto, data la sua mancata digestione.

Nel caso in cui i rimedi naturali non dovessero funzionare, allora è necessario ricorrere in questo caso  all’utilizzo di disinfettanti chimici. Però prima di procedere all’acquisto del repellente chiedere consiglio ad un esperto del settore.

A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *