Come evitare le malattie nelle colture indoor

Per evitare le malattie nelle colture indoor è fondamentale mantenere una buona tabella di pulizia e di manutenzione. Tuttavia questo piccolo accorgimento spesso non basta per eludere le malattie e le infestazioni di parassiti.

Essere pronti per combattere contro parassiti e malattie è il modo migliore per poter prevenire l’infestazione. In questa guida vi propongo alcuni piccoli accorgimenti da prendere in considerazione per evitare le malattie nelle colture indoor:

  • mantenere un’umidità moderata, vale a dire attorno al 70% massimo
  • substrato bagnato ma attenzione ai ristagni d’acqua
  • acqua di origine sicura. Se l’acqua arriva da un lago o magari da un pozzo è consigliabile sterilizzarla prima dell’utilizzo. Ad ogni modo è necessario non conservarla più di un giorno
  • per evitare degli shock alla pianta bisogna mantenere i fattori ambientali in modo costante: ventilazione, luce, ph, nutrienti, umidità e via dicendo..
  • semi e talee devono provenire da fonte certa. Quindi è molto importante a tale riguardo stare molto attenti a ciò che si acquista
  • controllate la vostra coltivazione almeno 1 volta ogni due giorni. E’ indispensabile controllare scrupolosamente sotto il vaso, sotto le foglie poichè se riuscite ad individuare le infestazioni e i parassiti nella fase iniziale sarà molto più semplice eliminarli
  • mantenere la coltivazione sempre pulita

Ma se questi piccoli accorgimenti non dovessero bastare, allora ecco alcuni rimedi molto utili per proteggere la vostra coltivazione indoor.

Rimedi per combattere contro Parassiti e Afidi

Se iniziate a vedere che le vostre piante cominciano a perdere colore, le foglie cadere senza una determinata ragione, la causa potrebbe essere qulache parassita nascosto tra le vostre piante.

Anche un insidioso moscerino potrebbe ad esempio infestare le radici e portare delle malattie. Quindi è consigliabile a questo riguardo esaminare le piante molto spesso ma con una lente di ingradimento. Inoltre è consigliabile posizionare tra le foglie degli adesivi di colore giallo se intravedete qualche insetto non esistate a isolare la pianta.

Gli Afidi, comunemente chiamati Pidocchi, tendono a succhiare la linfa della pianta. Mentre succhiano tali insetti rilasciano un liquido zuccherino detto melata, che cade sia sui fusti che sulle foglie divenendo in questo modo terreno di coltura di vari funghi come ad esempio le fumaggini causando dei danni seri alla pianta stessa.

Quindi è necessario adottare delle precauzioni al riguardo. Ci sono in commercio degli insetticidi liquidi contro parassiti ed insetti. Nebulizzato sulla pianta ricopre il corpo dell’insetto con una leggera pellicola causando la morte per asfissia.

Grazie al suo alto grado di raffinazione, è possibile impiegarlo anche in piena vegetazione oltre che nelle stagioni invernali.

Anche il piretro può essere un’ottima soluzione. Infatti è l’insetticida più usato nelle coltivazioni indoor. I trattamenti vanno scrupolosamente effettuati dopo il tramonto.

Ma oltre agli Afidi, la pianta potrebbe essere infestata anche dal Ragnetto Rosso e Acari. In questo caso, tali insetti si posizionano prevalentemente sulla parte inferiore delle piante. Ad occhio nudo sono quasi invisibili. Sono simili a puntini giallastri o rossi. Per accorgersi della loro presenza è possibile notare sotto le foglie delle sottilissime ragnatele.

Un attacco massiccio di tali parassiti possono debilitare la pianta. PEr cui è essenziale utilizzare dei trattamenti specifici. Vanno bene anche in questo caso l’olio emulsionabile e il piretro.

A presto!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *